L’Angio OCT è una tecnica di imaging medico che ha rivoluzionato il modo in cui vengono diagnosticate e monitorate le patologie oculari. Questa tecnologia avanzata offre una visione dettagliata del sistema vascolare degli occhi, consentendo ai medici di individuare e identificare precocemente molte patologie oculari.

Cos’è l’Angio OCT?

L’Angio OCT è una sigla che sta per Angio Optical Coherence Tomography. È una tecnica non invasiva che combina l’ottica coerente e l’angiografia, acquisendo immagini ad alta risoluzione del sistema vascolare degli occhi. Grazie a questa tecnologia, i medici possono studiare in dettaglio il flusso sanguigno retinico e coroidale, fornendo informazioni preziose sulla salute degli occhi e sull’eventuale presenza di patologie vascolari.

A cosa serve l’Angio OCT

L’Angio OCT viene utilizzata principalmente per diagnosticare e monitorare patologie oculari come la retinopatia diabetica, la degenerazione maculare legata all’età (AMD), l’occlusione vascolare della retina e altre malattie retiniche. Grazie alla sua capacità di visualizzare i capillari sottili e il flusso sanguigno, l’Angio OCT può rilevare anomalie precoci nei vasi sanguigni degli occhi, consentendo ai medici di intervenire tempestivamente per prevenire il progresso delle patologie oculari.

Quando va fatta l’Angio OCT

L’Angio OCT può essere eseguita in diversi momenti, a seconda delle esigenze diagnostiche del paziente. Ad esempio, nei pazienti con retinopatia diabetica, l’Angio OCT può essere eseguita periodicamente per monitorare il flusso sanguigno retinico e individuare eventuali cambiamenti che potrebbero richiedere un trattamento aggiuntivo. Inoltre, l’Angio OCT può essere utilizzata prima di interventi chirurgici retinici per valutare l’integrità dei vasi sanguigni e pianificare l’operazione.

Patologie che l’Angio OCT può identificare

L’Angio OCT ha dimostrato di essere un valido strumento per identificare diverse patologie oculari. Ad esempio, nell’AMD, l’Angio OCT consente di visualizzare la neovascolarizzazione coroidale, una causa comune di perdita della vista. Nella retinopatia diabetica, può individuare la presenza di microaneurismi o di alterazioni nel flusso sanguigno retinico. L’Angio OCT può inoltre aiutare anche nella diagnosi di occlusione vascolare della retina, polipi coroidali, malattie vascolari e altre patologie oculari.

Vantaggi dell’Angio OCT

L’Angio OCT offre diversi vantaggi rispetto ad altre tecniche di imaging oculari. In primo luogo, è una procedura non invasiva che non richiede l’iniezione di coloranti, come accade per l’angiografia fluoresceinica. Ciò riduce il rischio di effetti collaterali o reazioni allergiche. In secondo luogo, l’Angio OCT fornisce immagini ad alta risoluzione, consentendo ai medici di osservare anche i vasi sanguigni più sottili. Questo livello di dettaglio è fondamentale per una diagnosi accurata e un monitoraggio efficace delle patologie oculari.

Questa tecnologia è estremamente utile nella diagnosi e nel monitoraggio di patologie oculari come la retinopatia diabetica, l’AMD e l’occlusione vascolare della retina. Grazie all’Angio OCT, i medici sono in grado di identificare precocemente le anomalie dei vasi sanguigni oculari e prevenire il progredire delle malattie. Essa rappresenta un importante passo avanti nel campo della medicina oculare e contribuisce a preservare la salute visiva dei pazienti.

Share This
× Richiedi appuntamento